Xfactor

 

 

 

 

Nome: Xfactor

Genere: Programma televisivo

 

Recensione: Nya

 

Xfactor…….E li chiamano Talent.... Forse il Talento di cui parlano è il talento nel fare marketing, audience, pubblicità (cattiva e buona)? .. Perché io, di talento nel tirare fuori dei bravi cantanti ne vedo poco. Attenzione, non parlo dei cantanti in sé... di talentuosi ce ne sono e pure tanti! Parlo di tutto quello che c'è dietro, che a me, personalmente, un po' schifo fa.

Ultimamente son venute a galla un paio di storie provenienti da Xfactor. La prima riguarda un certo Danilo D'ambrosio che pare abbia fatto un provino da standing ovation. Peccato però che in tv abbiano fatto vedere un pezzo del suo provino (tagliato e, a detta sua, anche con audio falsato “per prenderlo in giro” in quanto “metallaro”) e successivamente i commenti di un altro provino andato male, con tanto di smorfie dei giudici. Per Danilo è stato facilissimo provare che i commenti fatti vedere in tv non erano quelli rivolti a lui ma quelli rivolti ad un'altra persona, per un semplice motivo: chi si occupa dei montaggi ha tralasciato un piccolissimo particolare, Arisa si presentava con due vestiti diversi all'inizio e alla fine dell'esibizione. L'altra storia riguarda una band di Milano, i Jarvis. Durante le audizioni si è sentito Alvaro Soler parlare per primo, tra i giudici, e dire che gli piaceva solo il bassista, definendo gli altri, invece, acerbi, ma alla fine passavano comunque il turno. Qualcuno dalla platea ha ripreso tutto e se si cerca bene su internet si trova il vero video della loro esibizione dove si vede che tutti i giudici sono entusiasti per tutti i componenti e non solo per il bassista. Per farla breve...la Sony propone loro un contratto di 5 album + 1 con una cadenza di 12/18 mesi ciascuno. E quindi si arriverebbe tranquillamente a 10 anni di contratto!!!! Qualcuno direbbe “e allora”? Ma no, non funziona così. Quei contratti richiedono l'esclusiva, diventi una marionetta e una macchina per fare soldi. Niente di più. Io stessa sono sotto contratto con una etichetta che lavora per la Sony. Il contratto prevedeva 3 anni, e sono riuscita a scendere a due anni perché non puoi rischiare così tanto e per così tanto tempo a questa età. Firmare per 10 anni di contratto è da ignoranti e soprattutto è da irrispettosi nei confronti della musica, perché, ricordiamocelo, la musica non è solo fare soldi, è ben altro. Mi dilungherei tantissimo parlando di queste cose. Voglio solo esprimere dei piccoli pensieri prima di concludere:

- Adesso capisco perché quella volta che partecipai come pubblico ci chiedevano di fare le facce “a comando”: sconvolta, disgustata, entusiasta... Te le fanno fare prima perché poi serviranno per il loro montaggio.

- Evitate di fare la solita domanda a chi fa musica sul serio: “Ma perchè non vai a Xfactor”? Perché forse per voi è l'apice del successo, ma per un musicista, a dirla tutta, è un po' un'offesa.

- Smettete di guardare programmi come questo. Piuttosto uscite a bere qualcosa e fare quattro chiacchiere con un amico.

- Non contribuite a questa farsa. Stiamo uccidendo la musica. Ma soprattutto... non inculcate ai vostri figli cose sbagliate. La popolarità è una conseguenza della bravura. E non sempre! Ci sono tantissimi lavori nell'ambito della musica e dello spettacolo (autori di testi, fonici, scrittori di musical, insegnanti, ecc..) che fanno arrivare a fine mese, dignitosamente. Chi ama la musica non pretende il successo. Vuole solo suonare per trasmettere emozioni ed emozionarsi egli stesso. Almeno questa magia, non contaminiamola. Buona Musica a tutti.

 

  1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 2.75 (2 Votes)