OndeCritiche è un sito web, ma è soprattutto una community di persone che vogliono condividere i propri pensieri e le proprie sensazioni rispetto alle tantissime e variegate espressioni dell’arte umana.

La diversità e l’eterogeneità dei redattori sono il punto nodale su cui si articola tutto il lavoro; persone diverse che vivono in città diverse, fanno lavori diversi, hanno estrazione e formazione diversa.

L’obiettivo e la visione sono tuttavia comuni: scrivere in modo creativo, essere come dice il nostro stesso nome critici, non facendo sconti a niente e a nessuno se ciò che vediamo, ascoltiamo o leggiamo non ci convince, ed infine confrontarci e dibattere, scambiandoci impressioni su tutto quello che ci colpisce in senso positivo o negativo. Come scegliamo gli autori e le opere? Con una sola regola: ci stimolano a scriverne. Quando torniamo a casa, la sera, sentiamo il bisogno di buttar giù due righe su di loro. Anche solo per minimizzarli o riportarne a galla le crepe.

Non temiamo l’interattività e vi chiamiamo anzi a darci il vostro parere su quello che scriviamo e sulle opere oggetto dei nostri testi.

Infine, non partiamo da una tesi di fondo o dalla necessità di argomentare una visione complessiva dell’arte o della cultura: anche su questo la nostra ricchezza sono le diverse prospettive, sta a voi formarvene una.

 

"Le opinioni espresse in questo sito in merito alle opere recensite sono personali e riflettono gusti e sensibilità individuali dei redattori"

  

ENRICO C. (Enrico Campanella)

  

OndeCritiche è per me essenzialmente uno spazio creativo, un contenitore senza vincoli o barriere, da riempire con le sensazioni che provo di fronte a ciò che mi stimola o mi incuriosisce.

 

MARYPOLLON (Maria Bologna)

Scrivo su OndeCritiche per celebrare chi fa qualcosa di bello o per lo meno ci prova, in un mondo dove la maggior parte si accontenta di creare la mediocrità per il proprio tornaconto.

 

NYA (Angela Madonia)

Scrivo su OndeCritiche perchè è bello pensare con la propria testa ma è ancora più bello condividere i pensieri con gli altri.

 

CHANEL

Scrivo su OndeCritiche perchè esprime bene il punto di vista, la creatività si trova in ognuno di noi, basta coltivarla.

 

 ERIKA K. BIONDI

Pierre Abélard scriveva "Bisogna prendere speciali precauzioni contro la malattia dello scrivere, perché è un male pericoloso e contagioso". Faccio mio questo pensiero e spero di poter regalare un attimo di riflessione ed evasione.

 

 

GEPPETTO

Confrontare le nostre opinioni con quelle degli altri, di tutti gli altri, ci aiuta a capire. Nessuna occasione va persa.

 

 

ALBERTO (Alberto Montalbò)

Scrivo su Onde Critiche per poter esprimere e condividere le mie passioni e quello che suscitano in me, nel bene o nel male. Per poter parlare e confrontarsi con altre persone su interessi comuni.

FRANCESCO LANARI

 

Scrivo su Onde Critiche perché in un mondo tendente alla differenziazione (i pensieri sono tanti, sono tante le culture, sono tante le persone) la lettura di un libro, l’ascolto di un CD, la visione di un film, e qualsiasi forma d’arte, accorciano le nostre distanze parlando un linguaggio comune a tutti comprensibile.