WONDER

 


 

Regista: Stephen Chbosky

Produzione: Stati Uniti

Anno: 2017

Attori: Owen Wilson, Julia Roberts

 

 

Il nostro giudizio: OTTIMO

Recensione: Maria Giovanna

 

La diversità, oggi più che in passato, è un tema che risulta essere vivo e presente nella vita di tutti i giorni di ognuno di noi. Credo che capita molto più spesso di quanto possiamo immaginare di incrociare per strada persone che la nostra società definisce “diverse”; diverse da chi e cosa poi bisognerebbe saperlo spiegare, perché, come ci insegna il film di oggi, quella che per molti è diversità per altri, come me, è semplicemente unicità.

Il protagonista della storia è Auggie Pullman, un bambino di 10 anni con una malformazione craniofacciale che gli impedisce una vita normale. Ha subito circa 27 interventi chirurgici e, sia per questo motivo ma anche per paura della reazione degli altri bambini, non è mai andato a scuola in vita sua. Quando deve iniziare la prima media i genitori decidono che è giunto il momento di andare a scuola insieme agli altri bambini, e gli fanno visitare la Beecher Prep School. Il preside, il signor Tushman, delega a tre studenti, Julian, Jack e Charlotte il compito di fargli visitare la scuola. Mentre Jack si rivela amichevole, Julian sin da subito si dimostra prepotente, mentre Charlotte parla solo di sé stessa e delle sue aspirazioni. Una volta a scuola Auggie si rivela un buon alunno, ma trascorre le giornate da solo, e persino durante la pausa pranzo, mentre tutti i tavoli sono occupati da gruppi di bambini, al suo tavolo non si siede nessuno. Sarà Jack a rompere questo schema di solitudine decidendo di avvicinarsi a lui e stringendo un legame di amicizia. Purtroppo Julian prende di mira Auggie con battute sul suo aspetto insieme ad altri due compagni, Henry e Miles. Sfortunatamente, proprio il giorno preferito da Auggie, quello di Halloween, sente gli spregevoli commenti dei suoi compagni di classe e fra questi sono compresi quelli di Jack, che parlando con Julian sostiene di stare solo fingendo di essere amico di Auggie su richiesta del preside. Questo porterà alla rottura dei rapporti di amicizia tra i due ragazzi. I due riusciranno a ricucire il loro rapporto e a coinvolgere anche i ragazzi che facevano da spalla al bullo Julian riuscendo a fare capire a tutti un messaggio veramente importante: ognuno di noi è differente a modo suo.

Il film è un adattamento del best-seller omonimo di Raquel Jaramillo ma pubblicato nel 2012 sotto lo pseudonimo di R.J. Palacio, adatto per tutti i ragazzi anche se in America è stato vietato ai minori di 10 anni non accompagnati da adulti per la presenza di bullismo e un linguaggio forte.

Il regista è stato molto bravo a trasmettere il messaggio, quasi pedagogico, che non bisogna nascondere la propria diversità e che le differenze, sia esse caratteriali o fisiche, mescolate fra di loro ci rendono straordinari. Ad essere rappresentato come eccezionale non è soltanto Auggie, magistralmente interpretato dal giovanissimo attore Jacob Tremblay, ma anche i personaggi che sostengono il ragazzo da sempre: l’ironico padre Owen Wilson, e l’amorevole madre che annulla completamente sé stessa per il proprio figlio, Julia Roberts. Vengono però allargati gli orizzonti anche verso la sorella che viene in parte trascurata per poter supportare il proprio fratellino ed anche verso la migliore amica della sorella che inizia ad andare allo sbando nel momento in cui il matrimonio dei suoi genitori va in frantumi.

Il film non lo possiamo accostare alla più celebre pellicola “the Elephant Man” ma sicuramente, visto il pubblico a cui si rivolge, lo possiamo collegare al film di animazione Il gobbo di Notre Dame della Disney.

L’intero film è ben intriso di positività che però non risulta affatto stucchevole, anzi, aiuta a rafforzare quella consapevolezza che gli altri bambini cercano di distruggere con la loro cattiveria e ci accompagna a capire meglio quanto può essere bello riuscire a creare un gruppo di persone che sono tra di loro bizzarre o, meglio, singolari nella loro unicità.

 

  1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 2.50 (2 Votes)